Home » Ecstasy

Ecstasy

COS’È L’ECSTASY?

L’ecstasy è  una delle droghe illegali più popolari tra i giovani d’oggi. E’ classificata come sostanza pericolosa senza alcun uso medico riconosciuto. Si tratta di una sostanza estremamente pericolosa, soprattutto se usata in combinazione con l’alcol. Può essere letale. Ci sono casi, infatti, di giovani morti dopo averla usata solamente una volta. E’ una delle cosiddette “club drugs” per la sua diffusione nei “rave party” e nelle discoteche.

Si presenta sotto forma di pillole, di solito abbellite da disegnini e colori che non fanno sospettare la sua pericolosità. Questa sostanza in realtà può essere anche iniettata o assunta in altri modi meno frequenti. L’ecstasy in forma liquida è in effetti il GHB (Gamma Hydroxybutyrate) un sedativo che agisce sul sistema nervoso e che può essere trovato anche in prodotti per la pulizia di canali di scolo, detersivi per i pavimenti o solventi sgrassanti.

Tra gli altri nomi, l’ecstasy viene spesso chiamata la “pillola dell’amore” (l’ennesima falsità diffusa ad arte su questa droga) perchè accentua la percezione dei colori e dei suoni dando l’impressione di amplificare le sensazioni, soprattutto durante i rapporti sessuali.

BREVE STORIA

Questa sostanza venne prodotta per la prima volta nel 1912 dalla società farmaceutica Merck. In origine l’ecstasy era composto da metilendi-ossimetamfetamina (MDMA), una droga psicoattiva con le proprietà stimolanti tipiche della metamfetamina. Tale sostanza venne usata nel 1953 dall’esercito statunitense nei test di guerra psicologica e negli anni ’60 fu usata come farmaco per la psicoterapia e come “sedativo di ordine più basso”.

Negli anni ’70 comincia ad emergere come droga da party, mentre negli anni ’80 veniva promossa come ” la novità della continua ricerca per la felicità attraverso i prodotti chimici”. Quindi nel 1984 l’MDMA rimaneva legale e veniva venduta con il nome di ecstasy. Un anno dopo venne messa al bando. Piano piano però la quantità di MDMA contenente nelle pastiglie di ecstasy vendute illegalmente, diminuì, arrivando ad un mix sconosciuto e pericoloso di droghe la cui gamma di componenti può comprendere MDA, MDE, LSD,cocaina, eroina, anfetamine, metaamfetamine, veleno per topi, caffeina.

EFFETTI

L’ecstasy crea danni a livello emotivo e fisico. I suoi consumatori spesso soffrono di depressione, confusione, gravi ansie, paranoia e attacchi di psicosi. Questa sostanza soffoca i naturali segnali di allarme emessi dal corpo rendendo alto il rischio di andare oltre i limiti della propria resistenza fisica. L’organismo ad esempio potrebbe surriscaldarsi senza che il consumatore se ne renda conto causando svenimenti o addirittura morte per collasso cardiocircolatorio. Se assunto a lungo l’ecstasy causa incapacità di  concentrarsi, depressione, insonnia, ansietà, irrequietezza, tremori o contrazioni  e problemi di memoria. Alcuni giovani sono morti per disidratazione, sfinimento e attacco cardiaco, dovuti a una dose eccessiva di ecstasy. Inoltre può causare danni ai reni, al fegato e al cervello, incluse lesioni di lunga durata al tessuto cerebrale.

EFFETTI A BREVE TERMINE

  • diminuzione della capacità di giudizio
  • falsa sensazione di affetto
  • confusione
  • depressione
  • problemi di sonno
  • grave ansia
  • paranoia
  • smania di droga
  • tensione muscolare
  • denti serrati in modo involontario
  • nausea
  • vista offuscata
  • svenimenti e brividi di freddo o gonfiori

EFFETTI A LUNGO TERMINE

  • danni permanenti al cervello, con conseguenze sul pensiero e sulla memoria
  • danni a settori del cervello che regolano funzioni cruciali quali l’apprendimento, il sonno e l’emozione
  • per fare un paragone, è come se un ipotetico pannello di controllo del cervello venisse strappato via e poi riattaccato a rovescio
  • degenerazione delle diramazioni nervose
  • depressione, ansia, perdita della memoria
  • insufficienza renale
  • emorragie
  • psicosi
  • morte
  • collasso cardio-circolatorio
  • convulsioni

PERICOLI

  1. Oggi l’esctasy è un miscuglio sconosciuto di una vasta gamma di droghe e spesso sostanze tossiche
  2. Dopo la prima dose l’effetto si riduce notevolmente. Per riprovare le stesse sensazioni chi ne fa uso aumenta la dose e con essa gli effetti negativi
  3. A volte i consumatori sentono il bisogno di usare altre droghe anche più pericolose, per ottenere uno “sballo” maggiore o per affrontare il dolore fisico e mentale causato dall’ecstasy proprio dopo questa fare di sballo
  4. L’idea fasulla che ci si senta bene solo con l’ecstasy porta al desiderio di prenderla anche al di fuori dei party. Il 67% dei consumatori di ecstasy vuole continuare a prenderla, nonostante le brutte esperienze avute.
SOPRANNOMI COMUNI 
Cadillac, E, Giuggiola, Adam, Rave, Bomba, Pasta, TNT, Snowball, California, Dollaro, XE, Sunrise, Pillola dell’amore, X, Cala, Paletta, XTC

Contattaci subito!!! 02-36589162