Home » All'estero » I panorami del Narconon

I panorami del Narconon

Neve

Le persone fanno ingresso nei nostri centri per dare una svolta alla loro vita. Si sono accorti di essere sull’orlo del baratro e hanno accettato l’aiuto offertogli da un nostro operatore. Sia loro che le loro famiglie dunque si trovano in un momento particolarmente fragile e sono perciò molto sensibili a tutto ciò che li circonda.

Il percorso riabilitativo che stanno per intraprendere richiederà loro molto impegno, concentrazione e forza di volontà. Sebbene queste siano cose che dovranno tirare fuori da sé stessi, l’ambiente in cui si trovano acquista un ruolo fondamentale.

Per questo e per altri motivi, quando cerchiamo gli edifici per i nostri centri, cerchiamo di trovarli in posti tranquilli e immersi nella natura, in modo che i nostri ospiti possano avere la tranquillità necessaria.

In questi posti queste persone hanno lo spazio per riflettere e perdersi nelle bellezze della natura.

Un’operatrice di Narconon International (sede di Los Angeles), Sue Birkenshaw, visitando tre dei nostri centri il mese scorso, ha deciso di catturare alcune di queste bellezze con delle fotografie e ha voluto condividerle con noi.

Vi mostriamo dunque, quello che gli ospiti di Narconon Piemonte (Villafranca D’Asti), Narconon Alfiere (Pesaro) e Narconon Astore (Poggio San Romualdo) vedono ogni giorno!

Buona Visione!

 

Comments are closed.