Home » In Italia » Prevenzione e repressione alle droghe spiegate agli studenti

Prevenzione e repressione alle droghe spiegate agli studenti

Narconon: prevenzione con la polizia di Terni

Al Centro di Formazione Professionale di Terni le conferenze contro la tossicodipendenza dell’associazione Narconon e della Polizia Stradale.

Si è concluso lo scorso fine settimana il ciclo di conferenze di educazione alla prevenzione organizzato dal Centro di Formazione Professionale di Terni. L’Istituto ha voluto infatti avvalersi della collaborazione dell’associazione Narconon per integrare nel proprio programma scolastico 2018-19 una serie di conferenze per i suoi studenti affinché siano educati alla salvaguardia della propria vita.

Quest’ultima conferenza ha visto la partecipazione, oltre che ai responsabile del gruppo di prevenzione Narconon Terni, anche della dott.ssa Grenga, Comandante della Polizia Stradale ternana.

prevenzione alle droghe Narconon e Polizia Stradale Terni Nella prima parte della conferenza, i docenti e gli oltre 100 studenti presenti hanno potuto comprendere l’inesistente differenza fra droghe leggere e droghe pesanti, gli effetti che queste sostanze causano sulla mente e il corpo e in particolare la diminuzione di attenzione mentale che procurano. La seconda, dedicata all’intervento della dott.ssa Genga, è stata incentrata sul mostrare gli aspetti legali e le gravi conseguenze procurate dalla flagranza dell’uso delle sostanze psicotrope. Per evidenziare la pericolosità della guida sotto gli effetti delle droghe e dell’alcol, sono stati mostrati dei veri video di incidenti stradali tratti dagli archivi storici della Polizia Stradale.

Al termine della conferenza ai presenti è stata donata una pratica brochure sulla marijuana che ne descrive gli effetti, i danni e ne confuta le principali falsità che circolano nella società attorno a questa “droga leggera”.

Con la fine del ciclo di queste conferenze educative si può certamente confermare il positivo riscontro che questo genere di iniziative ha sui giovani, ma non di meno sui docenti, che hanno potuto arricchirsi e responsabilizzarsi grazie alle informazioni ricevute ed all’interazione con i volontari Narconon. Certamente anche l’intervento interdisciplinare da parte della comunità Narconon e della Polizia Stradale, che ci auguriamo possa continuare anche nel futuro, potrà dare i suoi frutti in termine di giovani sobri e di vite salvate.

Per chi desiderasse ricevere maggiori informazioni, brochure o organizzare conferenze di prevenzione, può contattare l’associazione Narconon Sud Europa di Milano allo 02.36589162 o a info@narcononsudeuropa.org oppure i propri referenti Antonella Campili al 342.8250151 e Massimo Esposito al 389.4510474.

Comments are closed.