Home » All'estero » Genitori: state attenti ai “Sali da Bagno”!

Genitori: state attenti ai “Sali da Bagno”!

Abbiamo già trattato questo argomento in un articolo di qualche mese fa, ma questi Sali da Bagno continuano a minacciare la vita dei nostri ragazzi per cui riteniamo opportuno parlarne ancora.

Provare a stare al passo con gli scenari in continuo cambiamento dell’industria di droghe illecite è un compito difficile anche per un professionista dell’educazione alle droghe, figuriamoci per un genitore. Ma è qualcosa che bisogna provare a fare se vogliamo tenere i bambini e i ragazzi educati e protetti da droghe pericolose e potenzialmente letali.

Una delle tattiche usate dai fabbricanti di droga, che sono senza scrupoli, è quella di creare ogni volta una nuova formula, che cambia la composizione chimica di una droga bandita quel poco che basta per aggirare la legge. Ci vuole un po’ perché le forze dell’ordine si mettano in pari e nel frattempo, molte vite non sono al sicuro. Ai ragazzi la nuova droga potrebbe essere offerta quando stanno andando per negozi, ad una festa o ad un rave.

Tutto questo ci porta ai “Sali da Bagno”. Si tratta di cristalli di colore bianco sporco, venduti in piccole bottiglie o pacchettini fatti con fogli di alluminio nei negozi di generi vari, ai rave o nelle discoteche. Potrebbero chiamarsi Red Dove, Purple, Cloud Nine, Lunar Wave, Pure Ivory o con chissà quale nome. La confezione dichiara: “Da non consumare” o “Non per uso alimentare” e che bisogna solo usarli per un bagno “rinfrescante”. Ma se lo fumi, lo sniffi o lo inietti in vena, avrai un “high” dissociativo, con allucinazioni che può essere pericoloso, persino fatale.

Più di 3.000 chiamate con richieste d’aiuto sono state fatte ai Centri di Controllo Veleni negli Usa, solo nella prima metà del 2011. Le persone si sono fatte male o sono arrivate al pronto soccorso in West Virginia, Pensylvania, Indiana e in molti stati del Sud, Centro –Ovest e New England. Episodi psicotici che ricordano quelli che si avevano con l’assunzione del PCP, qualche decennio fa.

Nella sua forma peggiore, le droghe nei Sali da Bagno hanno dato come risultato febbri estremamente alte che possono causare un collasso degli organi e morte, suicidio, omicidio ed uno stato psicotico che può essere controllato solo con un anestetico generico o con potenti farmaci anti-psicotici.

Bobby Wiggins è uno specialista Narconon di educazione alle droghe. Egli consiglia: “I genitori dovrebbero sedersi con i propri ragazzi e dal loro la versione reale e diretta di queste droghe mortali. Potrebbero in questo modo salvare la vita dei propri figli o di un loro amico”.

La droga ha da poco ricevuto un bando temporaneo negli Stati Uniti per permettere ai legislatori di fare qualcosa nel frattempo di più permanente. In Italia gli episodi che coinvolgono questa droga sono fortunatamente ancora limitati.

Gli ingredienti psicoattivi nei Sali da Bagno potrebbero essere: Mefedrone, 3,4, Metilenediossipirovalerone, (MDPV) o Metilone. Nella composizione chimica e negli effetti, queste droghe hanno un’azione simile a quella del Khat, una droga derivante da una pianta che viene cresciuta nell’ Africa orientale e contrabbandata frequentemente in Europa e Nord America. I Sali da Bagno, che potrebbero essere anche confezionati e venduti come concime per piante o come “sostanze chimiche per la ricerca” su internet, si pensa che siano fabbricate in Cina o India e quindi contrabbandate in USA, UK o Europa.

Quando si parla di Sali da Bagno, i genitori possono riportare i seguenti responsi dati dai rapporti della polizia o del pronto soccorso:

Febbre estremamente alta che può portare al collasso dei polmoni e alla morte.

Episodi psicotici in cui una persona non riesce ad essere calmata neppure con sedativi o Tasers.

Furia omicida o allucinazioni che portano la persona a lanciarsi nel traffico, ferire qualcuno o commettere suicidio.

Confusione mentale e disorientamento che dura mesi.

“I genitori potrebbero non imparare il nome e gli effetti di ogni nuova droga che entra sul mercato,” ha aggiunto Wiggins. “Davvero, l’unica sicurezza per i nostri giovani è quella di educarli sul fatto che non si può mai sapere quando l’abuso di droga o alcol diventerà mortale. Anche se la droga in sé non è letale, quasi ogni droga può risultare in un incidente fatale per aver alterato le percezioni di velocità o distanza di una persona o rallentato i suoi tempi di reazione”. Wiggins si raccomanda di lavorare con i giovani per sviluppare le loro mete e quindi fornire loro assistenza nel raggiungere queste mete. “Quando i giovani guardano al loro futuro e sentono che stanno realizzando le loro mete, sono meno facilmente deviabili verso l’ abuso di alcol o droghe”.

Per saperne di più sull’Educazione alle Droghe Narconon contattaci allo 02-36589162 o scrivi una e-mail a help@narcononprevenzione.it.

Se ti servono dei materiali da cui prendere informazioni su cosa sono le droghe e cosa fanno puoi scaricarli nella nostra sezione Download.

<script>
(function(i,s,o,g,r,a,m){i[‘GoogleAnalyticsObject’]=r;i[r]=i[r]||function(){
(i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o),
m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m)
})(window,document,’script’,’https://www.google-analytics.com/analytics.js’,’ga’);

ga(‘create’, ‘UA-33930973-1’, ‘auto’);
ga(‘send’, ‘pageview’);

</script>

One Response so far.

  1. […] “I sali da bagno” sono una tra le droghe apparse più di recente. Queste droghe non hanno nulla a che fare con farsi il bagno. L’unica ragione per cui sono chiamati sali da bagno è che solitamente sono confezionati come un prodotto “per un bagno rilassante, non per uso umano” per evitare il sequestro da parte delle forze dell’ordine. […]

Leave a Comment