Home » In Italia » Studenti che apprezzano i nostri incontri di prevenzione!

Studenti che apprezzano i nostri incontri di prevenzione!

Riceviamo questa bellissima lettera da parte della classe 4C dell’Istituto Tecnico Agrario Basile-Caramia di Locorotondo, a seguito di un incontro di prevenzione di cui abbiamo scritto qualche giorno fa (leggi articolo).

Con estremo orgoglio pubblichiamo qui la lettera e invitiamo questi studenti a continuare su questa strada, elaborando i propri pensieri e comunicandoli per aiutare gli altri a conoscere la verità riguardo alle droghe e ai loro effetti dannosi.

Ringraziamo di cuore gli studenti e la professoressa Sabina Tagliente per questo contributo.

 

Caro Paolo,

siamo gli studenti della 4 c dell’istituto tecnico agrario “Basile-Caramia” di Locorotondo.
L’incontro di martedì con te è stato molto interessante, istruttivo e particolarmente coinvolgente per tutti noi.
Del racconto della tua esperienza ci hanno colpito diversi aspetti, tra questi ci ha colpito il meccanismo che può portare un qualsiasi ragazzo ad avvicinarsi alla droga; anche le informazioni che ci hai dato sull’uso della droga in campo medico e su come la droga sia stata trasformata nel corso del tempo ci hanno permesso di avere delle informazioni nuove e in aggiunta molti di noi hanno avuto modo di riflettere su quello che è l’effetto psicofisico della droga che prima euforizza, dà felicità e senso di libertà purtroppo effimere e poi deprime.
Un altro aspetto della tua storia personale che ci ha impressionato è la facilità con la quale si può passare dall’uso di una droga leggera all’uso di sostanze pesanti, facilità che viene anche, come hai raccontato tu, dal sostegno degli amici.
Degli episodi che hai raccontato nello specifico siamo stati colpiti da quello che e successo durante la festa del battesimo ma anche dalla differenza tra l’essere tossico se ci si buca e il non esserlo se la droga la si usa diversamente.
Ora, con la nostra professoressa di lettere Sabina Tagliente, abbiamo parlato e scritto su questo incontro e sulle emozioni scaturite dalle tue parole e vogliamo dartene testimonianza:
il nostro amico Michele Pontrelli ha scritto :”Paolo mi ha aiutato molto a riflettere su questo problema anche con l’esempio banale della resina dell’albero”
Andrea Ottomano :”l’incontro con Paolo mi ha permesso di approfondire la conoscenza della droga e mi ha reso consapevole circa il suo non utilizzo” 
Di Carolo Marcello :”per me Paolo é un grande uomo, un uomo che ha passato momenti critici nella sua vita, ha incassato violenti pugni ma ha avuto la forza di rialzarsi e continuare a combattere per battere il più grande avversario: la droga”
Urgese Antonio:”Paolo è una grande persona sia perché è uscito dal tunnel della droga ma anche per il modo in cui racconta la sua esperienza, con coraggio e determinazione, dando informazioni utili a tutti
Franco Argentino:”non ero a conoscenza che i veleni delle droghe si depositassero nei polmoni. A me ha fatto piacere ascoltare la storia di Paolo, alla fine di questo incontro mi sono sentito più “realizzato”, cioè più acculturato.
Riccardo Iacobellis :”il racconto di questo ragazzo ha suscitato in me emozioni contrastanti. Io non mi sono mai drogato e mai nella mia vita mi drogherò e quindi ho provato dispiacere, d’altra parte ho parecchi amici che purtroppo si drogano e questo incontro mi ha fatto pensare che dovrei andare da loro dicendogli di smettere, ma so che non mi ascolterebbero ne mo’ ne mai”
Ed infine Demitri Cosimo ha scritto  :”Paolo è stata l’unica persona che mi ha fatto capire il vero significato della parola droga: una parola corta come la vita di chi la usa “
Paolo, noi della 4 speriamo che questi contributi siano apprezzati e possano tornare utili a te
grazie di tutto e un abbraccio da noi
 
4^C e professoressa Sabina Tagliente
P.S: ci piacerebbe tanto ricevere un tuo commento. Ciao
Prevenzione alle droghe
Per informazioni riguardo alle conferenze di prevenzione chiama subito 02-36589162.

Comments are closed.