Home » Anfetamina

Anfetamina

L’anfetamina è una sostanza di origine sintetica che stimola il sistema nervoso centrale. Viene usata per ridurre la percezione della fatica e della fame, viene anche usata in medicina per malattie come il morbo di parkinson o la narcolessia. Può essere assunta sotto forma di pastiglie oppure può essere inalata, fumata e iniettata. Oltre agli utilizzi in ambito sportivo (doping) e dietetico, l’anfetamina è utilizzata come sostanza stupefacente.

Effetti dell’anfetamina

La persona che assume anfetamina avverte un notevole senso di benessere, è euforico e sprezzante del pericolo, c’è una diminuzione del senso della fame e una riduzione del senso della fatica che spinge il soggetto oltre i propri limiti. Questi effetti però, sono temporanei e questa sostanza porta ad uno stato di dipendenza molto rapido.

Complicazioni mediche

Le complicazioni mediche dell’anfetamina sono numerose, sia a livello di sistema nervoso centrale che a livello dei sistemi cardiocircolatorio e respiratorio. Infatti l’anfetamina può portare a tachicardia, ad un aumento della pressione arteriosa e ad un aumento del ritmo della respirazione. Sono frequenti disordini cardiaci molto gravi, a volte mortali, causati da dosi eccessive di anfetamina. La sostanza danneggia in modo particolare il cervello, il fegato, i reni e i polmoni, portando inevitabilmente alla morte.

Effetti a lungo termine

Gli effetti a lungo termine dell’assunzione di anfetamine sono molteplici e alcuni dei quali molto gravi. Si possono verificare casi di allucinazioni e di delirio, diarrea, disturbi del sonno, iper-sudorazione, irrequietezza, nausea, secchezza delle fauci, tremori, vomito e molti altri. L’overdose di anfetamine può essere letale. L’abuso di anfetamina, a lungo termine, provoca un graduale deperimento psicofisico che può portare fino alla morte.