Home » Sostanze inalanti

Sostanze inalanti

Con “sostanze inalanti” si intendono gas di sostanze tossiche che vengono inalati per ottenere uno “sballo”. Tra gli oltre 1000 prodotti di comune uso casalingo di cui è possibile fare abuso come sostanze inalanti, quelle più spesso usate sono: lucido da scarpe, colla, gas per accendini, pittura a spray, deodoranti da casa e molti altri. I consumatori inalano direttamente i gas chimici da contenitori aperti o respirano i fumi da stracci inumiditi nelle sostanze chimiche. Alcuni spruzzano la sostanza direttamente nel naso o nella bocca o se la versano nel colletto, nelle maniche o nei polsini e la inalano di tanto in tanto. I consumatori possono anche inalare fumi da sostanze che tengono in sacchetti di carta o di plastica. Gli inalanti sono composti di sostanze chimiche velenose che possono danneggiare permanentemente il corpo e il cervello.

Dipendenza da sostanze inalanti
Le sostanze inalanti possono portare dipendenza fisica e mentale. I consumatori dicono di provare un forte impulso a continuare ad usare queste sostanze, specialmente dopo averne fatto uso di continuo per molti giorni. I consumatori abituali che smettono di prendere sostanze inalanti soffrono di sintomi di astinenza che includono nausea, sudorazione eccessiva, crampi muscolari, mal di testa, brividi, agitazione, tremore e allucinazioni. In casi gravi l’astinenza può causare convulsioni.

Gli effetti immediati
La maggior parte di queste sostanze inalanti producono effetti che rallentano le funzioni corporee. Dopo la perdita iniziale dell’inibizione, arrivano sonnolenza, debolezza e agitazione. Le sostanze chimiche vengono assorbite rapidamente attraverso il cervello e altri organi, causando talvolta un danno fisico e mentale irreversibile. La maggior parte delle sostanze inalanti agisce direttamente sul sistema nervoso producendo effetti che alterano la mente. Nel giro di qualche secondo, chi ne fa uso sperimenta un’intossicazione e altri effetti simili a quelli che si hanno dall’alcol. Gli effetti a breve termine per i consumatori di sostanze inalanti sono: difficoltà di parola, confusione, incapacità di movimento, allucinazioni e/o visioni, ostilità, apatia, forti mal di testa, infiammazioni al naso e alla bocca. Se i gas vengono inalati in un area chiusa, aumenta di molto il rischio di soffocamento.

Effetti a lungo termine
L’uso cronico di queste sostanze può portare a logorare i muscoli e ridurre il tono muscolare e i prodotti chimici velenosi che vengono inalati danneggiano gradualmente i polmoni e il sistema immunitario. Altri effetti riportati sono: debolezza muscolare, disorientamento, depressione, danni seri e talvolta irreversibili al cuore, fegato, reni, polmoni e cervello, deterioramento della memoria, diminuzione dell’intelligenza, perdita dell’udito e dell’olfatto, perdita di sangue dal naso, danni al midollo osseo e molti altri. Con l’uso di sostanze inalanti si rischia la morte improvvisa. La morte per soffocamento avviene perché le sostanze inalanti privano il corpo dell’ossigeno e costringono il cuore a battere in modo irregolare e più rapidamente, fino a giungere all’ arresto respiratorio. La morte può avvenire la prima volta o la centesima volta che si usa la sostanza.