02-36589162
info@narcononsudeuropa.org

Narconon incontra gli studenti di Mazzarino per discutere sulle dipendenze

Un mondo libero dalle droghe

Conferenze di prevenzione nelle scuole - Mazzarino - Narconon Sud Europa

Narconon incontra gli studenti di Mazzarino per discutere sulle dipendenze

La prevenzione nel campo di tossicodipendenza e alcolismo significa educare i ragazzi a una vita sobria e responsabile. La comunità Narconon questo mese ha incontrato gli studenti delle scuole di Mazzarino, comune in provincia di Caltanissetta, per discutere sulle dipendenze.

Non è sempre facile parlare del proprio passato pubblicamente, soprattutto quando il proprio passato è pieno di esperienze drammatiche, disperazione e dolore causate da tossicodipendenza e alcolismo. Eppure Paolo, Antonio, Gianluca, Domenico e Stefano lo hanno fatto, emozionandosi ed emozionando i loro ascoltatori.

È accaduto proprio all’Istituto Comprensivo e all’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Mazzarino, dove quasi 300 studenti e i loro docenti, hanno assistito con attenzione ed interesse alle conferenze educative di prevenzione Narconon.

Durante le conferenze, della durata di due ore circa ognuna, si è parlato molto dell’argomento droga e alcol, concentrandosi sullo smontare le falsità che circolano riguardo a quanto queste sostanze siano invece innocue, falsità che purtroppo ingannano facilmente sempre più giovanissimi.

Nel corso di queste conferenze sono intervenuti alcuni ragazzi che hanno raccontato le loro passate tristi esperienze con droghe e alcol, di come la loro vita sia sfuggita di mano divenendo sempre più una brutta e triste esistenza. Hanno raccontato di come una prima momentanea e breve spensieratezza sia poi divenuta una lunga e dolorosa schiavitù. Di come sia stato facile perdere tutto e tutti, soprattutto i propri cari, gli amori e le amicizie. Ma hanno anche raccontato come sono tornati a vivere una vita dignitosa dopo aver portato a termine un proprio programma riabilitativo presso i centri Narconon presenti in diverse regioni italiane.

Al termine della conferenza è stato chiesto ai ragazzi di rispondere anonimamente ad un breve questionario riguardo a come avrebbero potuto usare le informazioni acquisite quel giorno, ecco alcune risposte:

“Non facendo uso di queste sostanze in modo tale da rimanere felice, così da rendere felice anche la mia famiglia. Mi è servito molto anche per comprendere alcune situazioni di altre persone e amici e anche per riuscire a farmi una vita piena di felicità formando una famiglia. La droga è solo uno spreco di soldi che ti rovina la vita. Consiglio a tutti di non fare uso di droghe sia leggere che pesanti.” (I sup. IISS Carafa).

“Le userò nella vita perché grazie a questo incontro ho capito che la droga fa male. Inoltre ho capito che la droga causa dipendenza ed è difficile uscirne. Ho capito che, anche se difficile, se ti impegni se ne esce.” (III media IC Capuana).

“Per aiutare amici e familiari se dovessero mai trovarsi in situazioni simili. Sono informazioni molto importanti che possono far aprire gli occhi alle persone ed aiutarle, fargli capire che stanno sbagliando. Chiedere aiuto non è sbagliato… anzi è molto importante ed avere persone che ti sostengono è rassicurante.” (II sup. IISS Carafa).

“Le informazioni ottenute in questo incontro sono state di grande importanza. Mi aiuteranno sicuramente a non seguire la massa e a non credere alle informazioni sbagliate che girano tra noi giovani.” (II sup. IISS Carafa).

“Mi hanno fatto capire il coraggio che hanno avuto molte persone e che queste esperienze è meglio non farle. Nella vita c’è di meglio: provare emozioni, un vero lavoro, crearsi un lavoro, ecc… non ne vale la pena provare cose del genere perché nella vita c’è molto meglio e sarebbe un peccato buttarla così.” (I sup. IISS Carafa).

“A scopo informativo, sono utili per pensarci bene prima di decidere quale strada intraprendere e fare le scelte migliori per noi stessi e per le persone che ci circondano.” (II sup. IISS Carafa).

“Ad essere più consapevole della scelta che farò nella mia vita. Spero anche di poter condividere questa conoscenza con qualcuno che ne abbia bisogno.” (II sup. IISS Carafa).

“Non utilizzando la droga e altre sostanze perché fanno male e possono portare alla morte e seguendo Narconon Aurora per sponsorizzarlo e pubblicizzarlo perché come dicevano i ragazzi del centro: “Se ci tieni a te stesso, liberati per davvero!!” (I sup. IISS Carafa).

“Mi hanno permesso di apprendere cose che non sapevo. Le posso utilizzare per migliorare la mia capacità di prendere decisioni giuste ed aiutare il prossimo ad intraprendere buone decisioni” (I sup. IISS Carafa).

Gli operatori dei centri Narconon organizzano conferenze di prevenzione da molti anni ed è una convinzione radicata ed indiscussa che la prevenzione è uno strumento fondamentale e importantissimo nell’educazione dei giovani che si stanno avventurando nella vita. Questo campione di testimonianze rilasciate dai giovani studenti non lascia ombra di dubbio sulla validità di queste conferenze.

Per coloro che desiderano organizzare delle conferenze o avere maggiori informazioni sulle attività dell’associazione Narconon il numero è 02.36589162 e la mail è info@narcononsudeuropa.org.

Ti preghiamo di fornirci il tuo numero di telefono per poterti ricontattare più facilmente.
Puoi visualizzare l'intera informativa per la privacy a questa pagina.